Fra poche ore si comincia a votare e sono tanti gli indecisi. Il tempo ci aiuta, nel senso che non essendoci sole pieno forse qualcuno ha deciso di non andare al mare! (certo che siamo ridotti male eh eh). Io non posso dirvi nient’altro che leggetevi il mio programma e i 100 punti di Matteo Renzi.

In molti mi continuano a chiedermi: ma come faccio a votare un consigliere comunale? (uno a caso Elena Farinelli?) Ecco come fare:

Scheda azzurra: elezione del sindaco. Massimo una preferenza. Il nome va scritto.

Per votarmi potete barrare con una croce la lista FACCE NUOVE A PALAZZO VECCHIO
e SCRIVERE ACCANTO il cognome FARINELLI
.

come votare elena farinelli consiglio comunale

Oppure potete barrare un altro candidato e mettere comunque il mio nome accanto alla lista (voto disgiunto)

Annunci

Nonostante il post precedente, mi arrivano ancora domande su come si vota. Direttamente dal sito del Ministero (grazie Lorenzo) riporto le modalità di voto per il sindaco. Con spiegato anche come si fa il VOTO DISGIUNTO.

ELEZIONI NEI COMUNI CON POPOLAZIONE SUPERIORE A 15.000 ABITANTI DI REGIONI A STATUTO ORDINARIO (SCHEDA AZZURRA)

La scheda reca i nomi e i cognomi dei candidati alla carica di sindaco, scritti entro un apposito rettangolo, al cui fianco sono riportati i contrassegni della lista o delle liste con cui il candidato è collegato.

L’elettore può votare:
per una delle liste tracciando un segno sul relativo contrassegno; il voto così espresso si intende attribuito anche al candidato sindaco collegato;
• per un candidato a sindaco tracciando un segno sul relativo rettangolo, non scegliendo alcuna lista collegata; il voto così espresso si intende attribuito solo al candidato alla carica di sindaco;
• per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo, e per una delle liste collegate tracciando un segno sul relativo contrassegno; il voto così espresso si intende attribuito sia al candidato alla carica di sindaco sia alla lista collegata;
• per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo, e per una lista non collegata tracciando un segno sul relativo contrassegno; il voto così espresso si intende attribuito sia al candidato alla carica di sindaco sia alla lista non collegata (cd. “voto disgiunto”).

L’elettore potrà altresì manifestare un solo voto di preferenza per un candidato alla carica di consigliere comunale, segnando, sull’apposita riga stampata sulla destra di ogni contrassegno di lista, il nominativo (solo il cognome o, in caso di omonimia, il cognome e nome e, ove occorra, data e luogo di nascita) del candidato preferito appartenente alla lista prescelta.

Vedi anche il facsimile della scheda elettorale

Dopo l’ultimo commento di Simonetta qui sul blog ho avuto la conferma che ancora in tanti non sanno come funziona la scheda elettorale, come si vota, quante sono le schede nel seggio (per cosa si vota il 6 e il 7 giugno?), quante liste civiche ci sono e come si esprime la preferenza per un candidato nella scheda elettorale.

Per tutte queste domande vediamo di fare un po’ di chiarezza. Vedo dalle statistiche che la pagina con il facsimile scheda elettorale delle elezioni di Firenze è una delle più lette, ci sarà un motivo…

Allora per chi vota a Firenze, ci sono 4 schede:

faccenuovepalazzovecchio– la scheda azzurra per il sindaco (dove si può esprimere 1 preferenza per 1 consigliere comunale) . Si vota per la lista (ad es. FACCE NUOVE A PALAZZO VECCHIO) e si può anche esprimere nel rigo accanto al simbolo, 1 sola preferenza, scrivendo per esteso almeno il cognome del candidato prescelto (ad esempio FARINELLI).

In questo modo il voto va automaticamente anche al candidato Sindaco della coalizione di cui fa parte la lista votata (RENZI). Se uno lo desidera, è ammesso il voto disgiunto (votare Galli e Farinelli).

– la scheda verde serve per l’elezione del Consiglio di Quartiere (1,2,3,4,5)

– la scheda gialla serve per l’elezione del Presidente della Provincia e del Consiglio provinciale. Non c’è bisogno di scrivere le preferenze perchè si trovano già scritte nella scheda.

– la scheda rossa infine serve per l’elezione del Parlamento europeo, si possono esprimere fino a 3 preferenze.

facce nuoveLa lista di cui faccio parte io si chiama FACCE NUOVE A PALAZZO VECCHIO perchè vuole rompere con certe logiche partitiche di assegnamento dei posti e far partecipare attivamente alla vita politica di Firenze,  persone che siano completamente nuove. Ha come simbolo appunto la Torre di Arnolfo di Palazzo Vecchio e uno dei punti di forza prevede che dopo 2 mandati nessuno possa essere rieletto.

La lista è civica e appoggia i 100 punti di Matteo Renzi.
Io sono la capolista e questo è il mio programma elettorale.

Ultima domanda: quando si vota per le europee 2009?
Per tutte queste elezioni (sindaco, europee, provincia) si vota in 2 giorni:

Sabato 6 giugno 2009 dalle ore 15 alle ore 22
Domenica 7 giugno 2009 dalle ore 7 alle ore 22

scheda per eleggere il sindacoMolti continuano a chiedermi come si vota, se all’interno della scheda elettorale ci siano i nomi dei candidati consiglieri. La risposta è no. Nella scheda elettorale azzurra (quella per il sindaco) ci sono soltanto i nomi dei candidati sindaci, perciò l’elettore che vuole suggerire un consigliere comunale, deve scrivere nome e cognome accanto al simbolo.

Vi riporto un facsimile:

fac simile della scheda elettorale

fac simile della scheda elettorale

se vuoi saperne di più sulla lista civica FACCE NUOVE A PALAZZO VECCHIO leggi anche il profilo della capolista ELENA FARINELLI.