Oggi mi sono ritrovata scaraventata sul palco della Leopolda per dire la mia alla convention Prossima Fermata Italia voluta da Matteo “il rottamatore” Renzi, sindaco di Firenze, per proporre idee e contributi per una nuova Italia. Nonostante la mia esperienza di docenze varie, ammetto che è stata una botta d’adrenalina pazzesca trovarsi lì, alzare gli occhi e vedere la platea piena che mi fissava.

Di cosa ho parlato? beh di Internet ovviamente.

Ho citato la rivista Wired di novembre (appena ricevuta allo IAB) dove un bell’articolo sulla banda larga riporta alcuni numeri interessanti: il suo potenziamento porterebbe un aumento del PIL, il suo costo (20 miliardi) è equivalente a quello del Ponte sullo Stretto, oppure quello di 5 anni di auto blu o ancora quello di 131 cacciabombardieri…

Poi ho parlato di come Internet farebbe bene alle aziende, al turismo, ai disoccupati. E di come spero che davvero il Wi Fi sia libero da Gennaio…

Ero così emozionata che ho usato soltanto 2 minuti e mezzo dei 5 a disposizione, ma sono stata contenta lo stesso.

Forse avrei potuto sfruttare meglio il tempo disponibile, ma va bene così.

 

Ho visto che su Repubblica mi hanno pure citato!

 

 

 

Aggiornamento domenica 7 novembre 2010:

Oggi sono stata citata dal Corriere Fiorentino:

Se non riuscite a leggere:
“Farinelli: è la banda larga non il Ponte di Messina, la cosa da fare in Italia” (citando Wired)

Annunci