E meno male aggiungo!

E’ davvero faticoso…
– Ho scoperto che parlare di politica non è facile perchè molte persone non cercano il confronto ma lo scontro.
– Ho sentito persone dire “io non voto questo weekend perchè tanto si va al ballottaggio e mi fa fatica votare 2 volte, vado dopo quando c’è il rischio che passi Galli/Berlusconi”!!! oppure “non voto perchè vado al mare”
– Ho capito che i problemi di Firenze sono tanti, ma bisogna cominciare a dividerli fra macro-problemi (degrado, tramvia, alta velocità, traffico) nei quali ci vogliono esperti seri a valutare costi e impatti delle singole scelte e piccole cose fattibili che pero’ possono aiutare tanto le persone nella vita quotidiana.
– Ho capito che per risolvere molte questioni si deve lavorare sì di leggi e regolamenti ma anche di “educazione” al rispetto, alla civiltà.
– Ho capito che per molte cose c’è bisogno di far cambiare la mentalità ma non con azioni punitive e minacce, ma con il buon esempio.

Non so se saro’ eletta, la mia lista (Facce Nuove a Palazzo Vecchio) rischia di non raggiungere neppure il quorum.
Ma spero che chiunque vada su faccia gli interessi dei fiorentini e non quelli propri o del proprio partito.

Io ho fiducia in Matteo Renzi, non avrei potuto candidarmi con lui se non l’avessi. L’ho conosciuto, ci ho parlato, ho sentito le sue idee. Che non sono solo slogan (seppur ha un talento per la comunicazione). Ma sono idee illuminate per una Firenze futura. Ha una cosa che non ho trovato in altri politici: ha passione, ha entusiasmo, ama Firenze come me.

Annunci